NORME DI PREVENZIONE SUGGERITE DAI TECNICI DEL GOVERNO

Con l’arrivo dei primi casi di coronavirus in Italia è subito scattato il panico. I numerosi decreti del Governo e ordinanze regionali, che sembrano aver rallentato la pandemia, hanno avuto al contempo pesanti effetti collaterali e dei costi sociali enormi. Misure restrittive ritenute da taluni eccessive e mal sopportate da un crescente numero di italiani. Anche un gruppo consistente e in crescita di scienziati blasonati, medici specialisti e giuristi si sono espressi contro i metodi di prevenzione adottati e perfino a sfavore delle terapie adottate che, in alcuni casi, sono considerate una delle cause delle migliaia di decessi. Coronavirus.it, dunque, nasce proprio con l’obiettivo di provare, attraverso notizie accertate e positive, ad esorcizzare le paure recondite degli italiani. Il Covid-19, sebbene non sia un virus da sottovalutare, attraverso i giusti avvertimenti e consigli può e deve essere limitato quanto più possibile.

Fermo restando che il coronavirus in Italia sia al momento una realtà concreta e drammatica, stiamo cercando, attraverso il nostro lavoro, di diffondere quanto più di positivo ci sia sull’argomento. Lo scopo non è quello di ignorare i pericoli del Covid-19 ma di provare a rendere il panico da contagio quanto più razionale possibile. Il nostro consiglio, dunque, resta sempre quello di seguire norme e consigli governativi, per il benestare non solo del singolo ma dell’intera comunità. Buona lettura!

Lasciaci i tuoi dati per ricevere aggiornamenti sulla situazione:

  Dichiaro di aver letto - e compreso - in ogni sua parte il contenuto della privacy policy, relativamente al trattamento dei Miei Dati Personali da parte della Società per le finalità esplicitate.

  Autorizzo il trattamento dei miei dati per comunicazioni commerciali e/o promozionali

Categorie
Aggiornamenti

Bari, solo il 0.38% dei vaccinati in rianimazione

Un solo paziente su 265 ricoverati in Rianimazione aveva ricevuto il ciclo completo di vaccinazione anti-SARS-CoV-2: è dello 0,38% la percentuale di vaccinati finiti in Terapia intensiva al Policlinico di Bari da febbraio ad agosto del 2021. È quanto emerso dallo studio scientifico condotto da Silvio Tafuri, professore ordinario di Igiene e responsabile della control […]


Continua a leggere
Categorie
Aggiornamenti

Lombardia, da oggi prenotazioni per la 3 dose

In Lombardia a partire da oggi, mercoledì 27 ottobre, sarà possibile prenotare la terza dose del vaccino anticovid. A poter usufruire del servizio tutti i cittadini lombardi over 60 e coloro con più di 18 anni con elevata fragilità. Per prenotarsi basterà registrarsi sul portale apposito o tramite il call center raggiungibile al numero 800.894.545. […]


Continua a leggere
Categorie
Aggiornamenti

Vaccino Pfizer sicuro al 91% per gli under 12

Le dosi di vaccino Pfizer sono sicure per i bambini. Ad affermarlo la stessa casa farmaceutica, che ha sottolineato come l’efficacia nel prevenire le infezioni sia pari al 91% dei casi. Lo studio è stato pubblicato in questi giorni, proprio mentre negli Stati Uniti si sta decidendo di estendere la campagna vaccinale ai bambini dai […]


Continua a leggere
Categorie
Aggiornamenti

‘Jolly’: funziona nei topi il vaccino contro i coronavirus

Proseguono le buone notizie in campo Covid: in questi giorni è stato sperimentato con successo un vaccino efficace contro più tipi di coronavirus. ‘Jolly’, questo il suo nome, in laboratorio ha dimostrato di stimolare la produzione di anticorpi neutralizzanti non solo contro il virus SarsCov2, ma anche contro il SarsCoV1, il virus responsabile della sindrome […]

Categorie
Aggiornamenti

Studio vaccino, mortalità ridotta ritardando seconda dose

Per ridurre la mortalità fino a un quinto, potrebbe essere utile ritardare la somministrazione della seconda dose del vaccino anti-Covid, così da consentire che sempre più persone possano ricevere la prima dose. Lo afferma uno studio statunitense pubblicato sul British Medical Journey. La ricerca in questione ha simulato quello che avverrebbe se 100mila americani adulti […]