Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, adiuvante dei vaccini rafforza sistema immunitario

Nei vaccini vengono aggiunte delle sostanze particolari chiamate adiuvanti, che sono in grado di rafforzare il sistema immunitario. La Emory University ha condotto una ricerca nel corso della quale è stato testato un adiuvante nel vaccino contro il virus H5n1, che ha causato l’influenza aviaria.

Lo studio ha rivelato l’efficacia dell’adiuvante anche nei confronti di virus nuovi, come l’H5n1, un risultato importante che può rivelarsi utile per lo sviluppo di un vaccino antinfluenzale che possa difendere da un numero ampio di virus, ma anche dal SARS-CoV-2. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Pnas.

Adiuvante per vaccino anti-Covid?

Lo studio si base sull’idea che l’adiuvante possa attivare i linfociti B in misura maggiore, per poi produrre anticorpi contro uno specifico antigene. Stando alle parole di Rafi Ahmed dell’Emory Vaccine Center, “per un patogeno nuovo come SARS-CoV-2 nessuno ha un’immunità precedente. Per questo la cosa importante è avere un vaccino che faccia emergere buone risposte da cellule B naive [cioè non entrate precedentemente in contatto con l’antigene] la cui frequenza è bassa”.

Scendendo più nei dettagli, per la ricerca è stato usato l’adiuvante AS03, a breve disponibile anche per i trial clinici contro il virus del Covid-19.

Fonte: www.wired.it

Condividi: