Con l’arrivo dei primi casi di coronavirus in Italia è subito scattato il panico. I numerosi decreti del Governo e ordinanze regionali, che sembrano aver rallentato la pandemia, hanno avuto al contempo pesanti effetti collaterali e dei costi sociali enormi. Misure restrittive ritenute da taluni eccessive e mal sopportate da un crescente numero di italiani. Anche un gruppo consistente e in crescita di scienziati blasonati, medici specialisti e giuristi si sono espressi contro i metodi di prevenzione adottati e perfino a sfavore delle terapie adottate che, in alcuni casi, sono considerate una delle cause delle migliaia di decessi. Coronavirus.it, dunque, nasce proprio con l’obiettivo di provare, attraverso notizie accertate e positive, ad esorcizzare le paure recondite degli italiani. Il Covid-19, sebbene non sia un virus da sottovalutare, attraverso i giusti avvertimenti e consigli può e deve essere limitato quanto più possibile.

Fermo restando che il coronavirus in Italia sia al momento una realtà concreta e drammatica, stiamo cercando, attraverso il nostro lavoro, di diffondere quanto più di positivo ci sia sull’argomento. Lo scopo non è quello di ignorare i pericoli del Covid-19 ma di provare a rendere il panico da contagio quanto più razionale possibile. Il nostro consiglio, dunque, resta sempre quello di seguire norme e consigli governativi, per il benestare non solo del singolo ma dell’intera comunità. Buona lettura!

Lasciaci i tuoi dati per ricevere aggiornamenti sulla situazione:

  Dichiaro di aver letto - e compreso - in ogni sua parte il contenuto della privacy policy, relativamente al trattamento dei Miei Dati Personali da parte della Società per le finalità esplicitate.

  Autorizzo il trattamento dei miei dati per comunicazioni commerciali e/o promozionali

Categorie
Aggiornamenti

Covid Gran Bretagna, studio su volontari sani esposti al virus

Entro un mese in Gran Bretagna partirà il primo studio su volontari sani esposti al coronavirus in un ambiente controllato e sicuro. Si tratta di un gruppo di 90 adulti, di età compresa tra i 19 e i 30 anni, quindi in buono stato di salute, selezionati in maniera accurata affinché si possa studiare e […]


Continua a leggere
Categorie
Aggiornamenti

Vaccino Pfizer: “Prima dose protegge fino a 85%”

Secondo uno studio israeliano il vaccino Pfizer fornisce una protezione all’85% già dopo la somministrazione della prima dose per chi manifesta alcuni sintomi dell’infezione. Negli altri casi la protezione contro il Covid è garantita al 75% dopo due, tre, quattro settimane dalla prima inoculazione. La ricerca condotta in Israele è considerata per molti aspetti rivoluzionaria […]


Continua a leggere
Categorie
Aggiornamenti

Covid Russia, CoviVac è il terzo vaccino registrato

In Russia è stato registrato il terzo vaccino anti-Covid. L’annuncio è stato fatto dal premier Mikhail Mishustin, che ha dichiarato che il vaccino CoviVac, questo il nome del nuovo siero, è stato sviluppato dal Centro scientifico Chumakov di Mosca. Per quanto concerne l’inizio del suo utilizzo, si pensa che la vaccinazione a base di CoviVac […]


Continua a leggere
Categorie
Aggiornamenti

Covid Israele: per i vaccinati riaprono musei, teatri e palestre

In Israele riaprono le palestre, i musei, i teatri e gli hotel alle persone vaccinate con entrambe le dosi del vaccino anti-Covid. Per attestare l’avvenuta vaccinazione, sarà necessario esibire un apposito certificato o “pass verde£. Il Ministero della Sanità ha preso questa decisione dopo aver considerato altamente efficace la copertura garantita dal vaccino Pfizer. Su […]

Categorie
Aggiornamenti

Covid Gran Bretagna: contagi in calo per variante sudafricana e brasiliana

Stando agli ultimi dati, nel Regno Unito i casi di contagio dovuti alla variante sudafricana e brasiliana sono in calo. A dichiararlo è il ministro della Sanità Matt Hancock a Sky News. “Ora abbiamo un sistema di vigilanza molto più forte, perché tutti coloro che entrano nel Paese devono essere testati e noi monitoriamo i […]