Categorie
Aggiornamenti

Anticorpi contro il Covid dal latte materno: 5mila donne lo donano

Il latte materno delle donne che hanno contratto il coronavirus potrebbe contenere anticorpi utili per contrastarlo: questo è quanto è emerso da uno studio condotto dai ricercatori di un ospedale di Amsterdam, l’Emma Children’s Hospital Foundation.

Secondo gli scienziati, il latte materno ingerito sotto forma di cubetti di ghiaccio può rendere immuni dalle infezioni di Covid-19. In attesa che vengano eseguite ulteriori ricerche e analisi e che i risultati raggiunti fino ad ora possano essere confermati, la struttura ospedaliera ha lanciato un appello a cui hanno risposto circa 5mila donatrici: ognuna di loro ha deciso di donare il proprio latte per metterlo a disposizione della scienza.

La scoperta dei ricercatori

Stando alla ricerca olandese, gli anticorpi presenti nel latte materno resterebbero tali anche dopo averlo riscaldato, un aspetto degno di nota perché significherebbe rendere possibile la pastorizzazione e quindi l’utilizzo. In merito alla scoperta si dice ottimista il direttore dell’ospedale Hans van Goudoever: “Pensiamo che dopo aver ingerito il latte, gli anticorpi si leghino alle superfici delle mucose. Da lì aggrediscono le particelle del virus prima che entrino nel corpo”.

Se questa ipotesi dovesse ricevere conferma, “il latte materno potrà essere utilizzato nei gruppi a rischio durante una possibile seconda ondata di coronavirus. Immaginate un paziente di un ospizio infetto. Possiamo garantire che gli altri residenti ricevano il latte materno da somministrare sotto forma di cubetti di ghiaccio”, ha aggiunto il direttore dell’ospedale pediatrico di Amsterdam.

Fonte: www.huffingtonpost.it

Condividi: