Categorie
Aggiornamenti

Covid vaccini, creata app per monitorare reazioni avverse

I vaccini, inclusi quelli contro il coronavirus, possono generare reazioni avverse, come dolori muscolari, mal di testa, nausea e febbre, ma la tecnologia può giungere in soccorso aiutando a segnalarle. In che modo? Monitorando gli eventuali effetti collaterali con un’applicazione per smartphone specifica chiamata “Generator App vaccinale”.

L’app è stata creata da Gemelli Generator, centro all’avanguardia della Fondazione Policlinico Gemelli Irccs, in collaborazione con la compagnia belga Innovation Sprint Sprl.

Come funziona l’app

Una volta ricevuta la prima dose del vaccino anti-Covid, al personale della Fondazione viene fatta scaricare l’app sul cellulare (disponibile sia per piattaforma Android che iOS). Dopo essersi registrati, è possibile riportare le reazioni avverse che eventualmente si manifestano il giorno della vaccinazione e nei 7 giorni successivi. In che modo? Basta la compilazione di un semplice questionario.

Strumento per definire reazioni avverse prevalenti

L’app è conforme ai protocolli ISO e ha ottenuto la certificazione come medical device. Inoltre, raccogliendo i dati real world elaborati attraverso algoritmi di intelligenza artificiale, “se adottata su scala regionale o nazionale – commenta Vincenzo Valentini, direttore del Gemelli Generator e vicedirettore scientifico della Fondazione Gemelli – potrebbe contribuire a una migliore definizione della reale prevalenza di reazioni avverse o sintomi post-vaccinali, da condividere con i referenti delle attività di farmacovigilanza”.

In merito all’applicazione si è espresso Giovanni Scambia, direttore scientifico del Gemelli: “È un esempio concreto di come sia possibile coniugare la ricerca alla prevenzione, rappresentando un ambito strategico su cui nel prossimo futuro continueremo a puntare molto in quanto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs)”.

Foto: www.ansa.it

Condividi: