Categorie
Aggiornamenti

AstraZeneca: “Per il vaccino siamo ancora in tempo per fine 2020”

Nonostante la terza fase della sperimentazione abbia subito una battuta d’arresto per via di una reazione anomala manifestata da un paziente nel Regno Unito, il vaccino di Oxford potrebbe essere ancora disponibile sul mercato “a fine anno o all’inizio del 2021“.

Ad affermarlo è Pascal Soriot, amministratore delegato di AstraZeneca, l’azienda farmaceutica che si occuperà della produzione. Stando alle parole di Soriot, non si ha una certezza precisa in merito alla ripresa dei trial, ma quello di cui è convinto è che il progetto resti “in corsa per avere entro quest’anno una data” sulla richiesta di approvazione da parte delle autorità sanitarie.

“Un vaccino potrebbe poi essere disponibile a fine anno o all’inizio del prossimo”, in base ai tempi di approvazione. Per quanto concerne la questione del paziente che ha subito la reazione anomala, Soriot ha sottolineato che questi eventi apparentemente non favorevoli possono succedere nel corso della sperimentazione, ma normalmente non vengono messi sotto la luce dei riflettori. Prima di perdere le speranze in merito a questo vaccino nello specifico è sempre opportuno attendere dati ufficiali.

Fonte: www.huffingtonpost.it

Condividi: