Categorie
Aggiornamenti

Bassetti: “Il virus sembra mordere meno. Il 90% dei positivi è asintomatico”

La posizione dell’infettivologo Bassetti in merito all’attuale carica virale del coronavirus è controcorrente rispetto a quanto sostengono alcuni virologi. Secondo lo specialista il virus è meno aggressivo rispetto alla fase iniziale dell’epidemia e a sostegno della sua tesi cita una ricerca americana grazie alla quale sono emersi segnali incoraggianti.

Lo studio, intitolato non a caso Evolving virulence non è stato ancora pubblicato sulle riviste scientifiche, tuttavia contiene dati interessanti, secondo i quali sembrerebbe che il virus stia “mordendo meno”.

Bassetti è fortemente convinto che vi siano riscontri clinici sull’indebolimento del coronavirus: “Nei mesi di marzo, aprile, maggio al San Martino di Genova avevamo una mortalità dell’11% nei pazienti ricoverati. Ora è zero”. Basta guardare i dati sugli ultimi casi in Italia per avere una conferma della sua teoria: “Almeno il 90% di questi pazienti, positivi al tampone, sono asintomatici. Il che significa che non sono malati. Ma devono essere comunque messi in quarantena”.

Fonte: Open

Condividi: