Categorie
Aggiornamenti

Cinema alternativo, a Venezia in barca e in Sicilia in piscina

Una delle attività che ha dovuto cambiare veste per adeguarsi alle norme anti-Covid è sicuramente il cinema. Per garantire il rispetto del distanziamento sociale, la fruizione di una sala cinematografica così come siamo soliti concepirla deve lasciare spazio a sistemi decisamente più alternativi, ecco allora comparire i cinema all’aperto e i drive-in (un felice retaggio degli anni ’50 che in molti sembrano apprezzare), ma anche tipologie di cinema più creative che consentono la visione di film in compagnia a bordo piscina o dalla barca.

Catania, film a bordo piscina

Per guardare un film può servire un telo mare, un costume e una cuffietta. Questa è l’idea nata a Mascalucia, in provincia di Catania, dove qualche settimana fa è partito il progetto”Cinepool“: alcune pellicole possono essere guardate direttamente a bordo piscina, un modo originale per godere della visione di film come Re Leone, Perfetti sconosciuti e Il Grande Gatsby mentre sullo sfondo campeggia l’Etna. Gli spazi sono stati pensati per ospitare un grande schermo oltre a sedie sdraio e lettini gonfiabili.

Venezia, sistema “Barch-in”

A Venezia il 28 luglio partirà il “Barch-in“, il primo drive-in italiano in barca ideato da un gruppo di giovani. In acqua potranno entrare massimo 50 persone e alla proiezione del film da lontano potranno assistere ogni sera 200 fortunati.

Fonte e foto: Open

Condividi: