Categorie
Aggiornamenti

Azienda bergamasca produce in tempi record bombole per l’ossigeno

Tra le città afflitte dal coronavirus, Bergamo è una di quelle che sta pagando il prezzo più alto. I suoi abitanti cercano di non perdersi d’animo, così nei giorni scorsi l’azienda Tenaris Dalmine si è duramente messa all’opera per realizzare in tempi record un numero notevole di bombole per l’ossigeno da 14 litri, uno dei dispositivi richiesti con maggiore urgenza dalle strutture ospedaliere.

A causa dell’emergenza COVID-19, la richiesta di bombole per l’ossigeno e gas medicinali è aumentata enormemente, soprattutto in Lombardia. Le bombole sono usate nelle ambulanze e nelle postazioni mobili di terapia intensiva attrezzate per compensare la mancanza di quelle fisse negli ospedali.

L’azienda bergamasca non si è tirata indietro e ha subito deciso di mobilitarsi in prima persona per fornire apparecchiature mediche al Gruppo SIAD (azienda specializzata nella fornitura di gas compressi). Nello stabilimento lavorano 1600 operai e vengono prodotti componenti per auto, tubi in acciaio senza saldatura e bombole. Data l’emergenza, molti reparti sono stati chiusi, fatta eccezione per quello delle bombole che continua a lavorare grazie alla disponibilità di 30 dipendenti. In questo modo è stato possibile realizzare un grande lotto di bombole per l’ossigeno da 14 litri in tempi davvero strettissimi.

Fonte: www.greenme.it

Foto: pagina Facebook dell’azienda Tenaris Dalmine

Condividi: