Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, Calzedonia riconverte stabilimenti per produrre mascherine

Da ieri Calzedonia ha deciso di riconvertire alcuni dei suoi stabilimenti per produrre mascherine e camici, la cui richiesta è aumentata enormemente a causa dell’emergenza coronavirus. A promuovere l’operazione è stato il presidente Sandro Veronesi, che dall’inizio ha chiuso tutti i punti vendita delle zone rosse e del resto del Paese, anticipando le direttive del governo.

Come è stata possibile la riconversione? Acquistando macchinari speciali per la creazione di una linea semi-automatica e formando le cucitrici impegnate nel nuovo tipo di produzione.

Gli stabilimenti riconvertiti alla produzione di mascherine e camici sono quelli italiani di Avio (Trento) e Gissi (Chiesi), e quelli in Croazia. In questo modo sarà possibile produrre 10.000 mascherine al giorno nella fase iniziale, per poi passare a una produzione superiore nelle settimane successive.

La consegna delle mascherine è partita ieri lunedì 23 marzo, donando 5.000 pezzi al comune di Verona.

Fonte: www.tg24.sky.it

Condividi: