Categorie
Aggiornamenti

Canada, come ammirare i dipinti di Van Gogh ai tempi del coronavirus

I dipinti di Monet, Manet, Renoir e Degas date in prestito dal Musée Marmottan di Parigi avrebbero dovuto inondare di bellezza la città di Bologna lo scorso marzo. L’emergenza coronavirus ha però fatto fermare anche l’arte, rimandando così l’evento ad agosto.

Con la riapertura delle attività, anche i musei stanno provando a ripartire nel pieno rispetto delle norme per il distanziamento sociale. Alcuni stanno adottando soluzioni creative per consentire la fruizione dell’arte e della cultura in modo alternativo.

Drive-in nell’arte

Ne è un esempio il Canada, più precisamente Toronto, che ha deciso di dare vita al drive-in nell’arte con la mostra “Immersive Van Gogh“: ecco che per ammirare i dipinti di Van Gogh si entra in un vero e proprio cinema a bordo di un’auto. Un grande magazzino della città canadese, situato all’interno di un palazzo a cinque piani, è stato infatti trasformato in una sala di esposizione attraverso la proiezione delle opere sui muri e sui pavimenti. Nell’edificio si può entrare guidando e girasoli e notti stellate possono essere ammirate stando comodamente seduti sul proprio sedile.

A proposito della mostra ha parlato il coproduttore Corey Ross: “A causa del Covid abbiamo dovuto pensare in modo creativo. Le luci si spengono e inizia la proiezione. Sarà quasi come se l’auto fluttuasse attraverso i dipinti“.

Fonte e foto: Open

Condividi: