Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, diagnosi in 20 secondi grazie all’intelligenza artificiale

Per eseguire una diagnosi precoce e monitorare le polmoniti da COVID-19, il Policlinico Campus Bio-Medico di Roma è pronto ad usare il sistema di intelligenza artificiale già impiegato con successo in Cina negli ospedali di Wuhan (la sua attendibilità si è rivelata del 98,5%). Il Policlinico sarà il primo ospedale in Europa a fornire in 20 secondi una risposta sullo stato di salute del paziente: non si parte da un tampone, ma da un algoritmo che analizza la tac.

Il potere dell’intelligenza artificiale

In cosa consiste questo importante sistema di intelligenza artificiale? In un’applicazione innovativa che ha la capacità di dare una risposta immediata sul tipo di polmonite da cui il paziente è affetto (non solo quella virale da COVID-19, ma anche altre patologie come la polmonite batterica). Calcolando il volume di compromissione polmonare, è in grado di eseguire una valutazione di prognosi, miglioramento o peggioramento dello stato di salute del paziente.

L’applicazione sarà fondamentale per escludere che il malato sia affetto da COVID-19 e per comprendere a quali cure sottoporlo in base alla malattia da cui è colpito.

Queste le dichiarazioni del Direttore della UOC di Diagnostica per Immagini, Carlo Cosimo Quattrocchi e il Direttore dell’Imaging Center, Bruno Beomonte Zobel:

“Questa innovazione attivata all’interno del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico apre prospettive molto significative nella situazione di emergenza attuale, consentendo di processare una mole di dati altrimenti impossibile da analizzare, migliorando l’appropriatezza delle terapie e liberando posti preziosi nelle terapie intensive da pazienti che non ne hanno la necessità. Ma il sistema crea un punto di svolta anche per i prossimi mesi, quando, passata l’emergenza, ci auguriamo che i casi di COVID-19 diventeranno più sporadici e quindi più difficili da identificare”.

Come funzionerà il sistema?

Affinché il sistema possa fare il suo dovere, è necessario che gli ospedali di tutto il territorio forniscano in via digitale le immagini TC polmonari dei pazienti. L’equipe medica dell’Imaging Center e della Diagnostica per Immagini del Policlinico Campus Bio-Medico darà un riscontro accurato mediante l’uso dell’intelligenza artificiale.

Secondo gli esperti quest’applicazione fornirà un aiuto prezioso per avere il quadro completo dell’evoluzione del contagio in modo sempre più tempestivo e mirato.

Fonte: www.policlinicocampusbiomedico.it e www.greenme.it

Condividi: