Categorie
Aggiornamenti

EasyCov, in arrivo il tampone salivare che dà risultati in un’ora

Tra gli strumenti brevettati per eseguire test per il coronavirus c’è anche EasyCov, un tampone salivare che dà risultati un’ora.

In Giappone, per esempio, il Governo ha autorizzato i test diagnostici sulla saliva per combattere il COVID-19. L’intento è quello di salvaguardare gli operatori sanitari e aumentare gli screening di massa, ma anche diminuire “notevolmente gli oneri che derivano dalle misure di prevenzione nelle strutture per la raccolta di campioni”.

Come funziona il tampone sulla saliva

La nuova tipologia di tampone si basa sull’analisi della saliva: la tecnologia utilizzata è la stessa dei tamponi classici, così come i risultati prodotti; a cambiare è il procedimento, cioè il campione da testare non viene prelevato con un bastoncino dalla gola o dal naso, ma raccogliendo all’interno di una provetta la saliva del paziente. In questo modo, secondo gli scienziati giapponesi si rende più sicura l’esecuzione del test anche per gli operatori.

Come funziona il tampone salivare? Bisogna innanzitutto sputare in un imbuto: la saliva scivola in un liquido di conservazione fino a farlo diventare blu; solo allora viene inserito in un pacchetto sigillato per poi essere inviato a un laboratorio che effettua l’analisi. I risultati arrivano in un’ora, scoprendo così se si è positivi al coronavirus o meno.

In Europa si prevede la raccolta di meno di 1 millilitro di saliva sotto la lingua del paziente. EasyCov sarà prodotto in Francia da Firalis, dopo l’approvazione della Comunità europea. Il costo del test dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 euro.

Fonte: www.notizie.it

Condividi: