Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, il farmaco anti-diabete può ostacolare la sua azione

Stando a uno studio pubblicato sulla rivista Diabetes Research and Clinical Practice, condotto da Gianluca Iacobellis, al Servizio di Diabetologia dell’ospedale universitario di Miami, ci sarebbe un farmaco anti-diabete in grado di ostacolare l’azione del Covid-19.

Come precisato dal nosocomio statunitense, oltre al ricettore Ace2, che si trova specialmente nelle cellule del sistema respiratorio umano, è importante valutare anche il recettore Dpp4: presente sulla superficie di tutte le cellule, come ad esempio bronchi e cuore, ha un legame sia con il sistema immunitario che con quello infiammatorio.

Essendo già noto il suo coinvolgimento nella Sars, per Iacobellis anche in questo caso si potrebbe aprire una via terapeutica per chi ha la malattia Covid-19 in forma moderata. Gli studiosi, dunque, sono ora a lavoro per riuscire a capire fino a che punto i farmaci anti-diabete possano essere efficaci per il coronavirus.

Questo studio, quindi, intende studiare in modo più approfondito tutti i meccanismi di entrata del virus nelle nostre cellule per poter mettere a punto i farmaci più efficaci possibili.

Sebbene sia presto cantare ora vittoria, ciò che è certo è che il rigore scientifico resta al momento l’unica speranza verso una soluzione del problema.

Condividi: