Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, la Ferrari produrrà ventilatori e respiratori

La Ferrari mette a disposizione la propria tecnologia per combattere l’emergenza coronavirus, aiutando le strutture sanitarie in affanno. L’intento è quello di produrre macchinari di fondamentale importanza in terapia intensiva: ventilatori e respiratori.

Maranello come sede di produzione

I macchinari potrebbero essere realizzati nello stabilimento di Maranello. L’idea, attualmente in fase di valutazione da parte di Ferrari e Fca, potrebbe concretizzarsi nei prossimi giorni in collaborazione con il produttore di componenti automobilistici Magneti Marelli.

Tutti vogliono offrire il proprio contributo affinché possa aumentare la produzione nazionale degli apparecchi sanitari in questi giorni sempre meno disponibili. Per il progetto ci si avvalerà dell’aiuto della Siare Engineering International di Bologna, leader nel settore dei ventilatori e respiratori.

Raddoppiare la produzione settimanale

Per far fronte a una richiesta di macchinari sanitari sempre più alta per via delle risorse disponibili carenti, la Ferrari ha deciso di mettere in atto un piano operativo quasi impossibile, allo scopo di raddoppiare la produzione settimanale degli apparecchi per la respirazione di Siare: l’obiettivo è passare da 150 a 300 respiratori da fornire ogni settimana. Un impegno a cui la famiglia Agnelli non intende sottrarsi in questo momento di estremo bisogno.

10 milioni donati alla Protezione Civile

Degna di nota è anche la donazione di 10 milioni di euro che la famiglia Agnelli ha corrisposto alla Protezione Civile per l’acquisto di altri macchinari sanitari.

Fonte: www.fanpage.it

Condividi: