Categorie
Aggiornamenti

Create nanoparticelle che assorbono il coronavirus

In laboratorio sono state create delle nanoparticelle esca che attirano il coronavirus per poi assorbirlo come delle vere e proprie spugne. In questo modo potrebbe essere possibile evitare che il virus aggredisca le cellule umane poiché impegnato ad attaccare queste “nanospugne”: questo significa che attraverso questa tecnologia rivoluzionaria potrebbe essere sviluppato un nuovo trattamento salvavita.

La ricerca è stata condotta da un team di ricercatori americani guidato da scienziati dell’Università della California di San Diego, in collaborazione col Dipartimento di Microbiologia e dei National Emerging Infectious Disease Laboratories (NEIDL). Le nanoparticelle sono state create a partire da sfere di polimeri plastici, ricoperti da membrane di cellule immunitarie e frammenti di cellule polmonari: una volta adescato il virus fanno sì che non possa replicarsi.

Fonte: www.fanpage.it

Condividi: