Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus in Svezia, ecco perché ci sono pochi casi

In Svezia ci sono stati pochi casi di coronavirus grazie alla strategia adottata dal Governo per gestire l’emergenza sanitaria. Al contrario degli altri Paesi scandinavi e dell’Europa stessa, a Stoccolma non è stato imposto alcun lockdown perché ci si è affidati alla responsabilità dei cittadini.

Il Governo ha richiesto il rispetto delle norme anti-contagio per non dover poi adottare misure più restrittive, e i cittadini svedesi hanno collaborato per non dover affrontare un periodo di quarantena obbligata.

Se inizialmente la Svezia ha registrato un record per tasso di mortalità dovuta al Covid-19, superando Norvegia e Danimarca, ora la situazione è cambiata: i contagi non si sono ripresentati, a differenza del resto d’Europa, e la sicurezza è un elemento cardine della quotidianità nel Paese. Come ha dichiarato l’epidemiologo della task force governativa, “la nostra politica può aver tardato a portare risultati, ma alla fine sono arrivati e sono più stabili”.

Scesi i decessi

Nei giorni precedenti nel Paese sono stati registrati 12 casi di Covid per 1 milione di abitanti, in Danimarca 18 e in Norvegia 14. I decessi hanno subito un drastico calo: rispetto ai 100 del periodo di picco, si è infatti arrivati a 1 o 3 persone ogni giorno.

Karin Tegmark Wisell dell’Agenzia di Sanità pubblica svedese (PHAS) ha dichiarato che attualmente non ci sono più asintomatici. Lo confermano i risultati di 2.500 test su cittadini scelti in modo del tutto casuale.

Fonte: www.notizie.it

Condividi: