Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, vaccino contro morbillo potrebbe proteggere

Il vaccino Mmr (morbillo, parotite, rosolia) potrebbe fungere da valida protezione per le forme più gravi di coronavirus. Lo conferma un team di esperti composto dai ricercatori dell’Università statale della Louisiana e della Tulane University School of Medicine a New Orleans: questo vaccino potrebbe rivelarsi utile per gli operatori sanitari, poiché maggiormente esposti al Covid-19.

Le potenzialità del vaccino Mmr

Secondo gli studiosi, “i vaccini vivi attenuati sembrano avere alcuni benefici non specifici, oltre a garantire l’immunità al patogeno bersaglio. Uno studio clinico in popolazioni ad alto rischio potrà fornire prove sull’opportunità di una misura preventiva a basso rischio per salvare vite umane durante la pandemia di Covid-19. Ma mentre stiamo conducendo le prove cliniche, non crediamo che farà male a nessuno la somministrazione di un vaccino che protegga da morbillo, parotite e rosolia con il potenziale ulteriore vantaggio di aiutare contro Covid-19“.

Stando ai dati epidemiologici, esiste una correlazione tra le persone che vivono in aree geografiche abitualmente sottoposte al vaccino Mmr e il ridotto tasso di mortalità per coronavirus. Lo dimostra il fatto che sui bambini l’impatto dell’epidemia non è stato notevole. Secondo gli scienziati, dunque, si dovrebbe procedere con una sperimentazione clinica affinché possa essere appurata l’efficacia del vaccino Mmr nel proteggere dal Covid-19, ma anche somministrare il suddetto vaccino agli adulti, soprattutto al personale ospedaliero e a chi lavora nelle case di cura.

Fonte: www.adnkronos.com

Condividi: