Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, (quasi) pronto il vaccino

Sebbene la psicosi da contagio da coronavirus sia ancora molto alta, la comunità scientifica mondiale, oltre a rassicurare la popolazione sui reali danni che questo virus porta, è impegnata a lavorare assiduamente alla preparazione di un vaccino che possa debellare questa malattia.

Stando a quanto annunciato dalla società Gilead Sciences, una società americana di biotecnologia che sviluppa medicinali, l’antidoto potrebbe essere stato trovato.

Qual è il farmaco che potrebbe diminuire i contagi

Il farmaco che dovrebbe aiutare ad eliminare i contagiati e che permetterebbe quindi di tranquillizzare gli animi dovrebbe essere Remedesivir, un medicinale il cui sviluppo, iniziato anni fa, ha permesso di combattere alcune malattie infettive come l’ebola e la sindrome respiratoria del Medio Oriente, considerata della stessa famiglia dell’attuale Covid-19.

I risultati positivi dei test sugli animali hanno incoraggiato circa una prova sull’uomo: proprio per questo motivo i medici del China-Japan Friendship Hospital hanno somministrato la medicina ai pazienti volontari in vari dosaggi. Lo stesso farmaco sarà somministrato anche ad altre persone ricoverate in Asia.

Per ora, dunque, è necessario aspettare che il farmaco dia esito positivo. Le promesse sembrerebbero essere ottime: la fine del coronavirus potrebbe essere davvero vicina.

Fonte: www.wallstreetitalia.com

Condividi: