Categorie
Aggiornamenti

Infermiera italiana a Londra prima vaccinata italiana

La prima cittadina italiana ad aver ricevuto il vaccino anti-Covid è Elena Baraldi, un’infermiera di 30 anni di origini modenesi, residente a Londra da circa 6 anni. Dopo essersi sottoposta alla prima dose, ecco le dichiarazioni di Elena rilasciate a Il Resto del Carlino: “Sto benissimo, per ora nessun effetto collaterale a parte il braccio un pochino indolenzito”.

La distribuzione del vaccino di Pfizer-BioNTech nel Regno Unito è partita il 2 dicembre, somministrandolo in primis agli anziani e ai lavoratori più esposti, come il personale sanitario.

Al pronto soccorso del Croydon University Hospital di Londra, la struttura ospedaliera nella quale la ragazza lavora, Elena si occupa delle ventilazioni e dei caschi. “Rientravo nella categoria degli operatori ad alto rischio occupazionale. Non ho avuto dubbi e sono contenta di essermi vaccinata, sia per proteggere me stessa sia per non diventare un veicolo di contagio verso pazienti, amici e familiari».

Quella di questa infermiera italiana è la storia di tanti expat costretti per la maggior parte del 2020 a stare lontani dalle proprie famiglie. Ora, pur essendosi vaccinata, non potrà trascorrere il Natale a casa, perché la situazione d’emergenza che gli ospedali stanno vivendo richiede l’aiuto di tutti.

Fonte: Open

Condividi: