Categorie
Aggiornamenti

Fase 2, il Colosseo riapre ai turisti

Finalmente riapre il monumento più iconico della capitale: il Colosseo, che è rimasto chiuso per oltre 80 giorni a causa del lockdown per il coronavirus. Un nuovo inizio che vede delle importanti novità per quanto riguarda l’organizzazione delle visite, i biglietti e gli orari di accesso.

Ad annunciare ai giornalisti la riapertura è stata Alfonsina Russo, direttrice del Parco Archeologico del Colosseo:

Riapre il Colosseo, luogo del cuore e dell’anima, un simbolo per la cultura, l’Italia e il mondo. Vogliamo che questo sia un segno di speranza, pace e rinascita”.

Misure per garantire le visite in sicurezza

Il sito archeologico dell’anfiteatro più grande del mondo ha adottato una serie di misure per garantire delle visite in sicurezza ai visitatori. Sarà possibile accedere al Colosseo dalle 10.30 alle 19.15 con prenotazione obbligatoria e acquistando il biglietto online, per singoli e gruppi fino al 14 persone, che entreranno ogni 15 minuti e saranno sempre accompagnati.

Inoltre, all’ingresso del Colosseo sono stati piazzati dei dispenser di gel disinfettante e dei termoscanner intelligenti che misurano la temperatura e riconoscono se il visitatore indossa o no la mascherina; mentre gli ascensori saranno costantemente sanificati.

Questa nuova fase sperimentale andrà avanti per tutto il mese di giugno. Successivamente si valuterà se allungare gli orari delle visite e i servizi. Il parco archeologico del Colosseo sta considerando anche l’idea di organizzare delle visite serali a tema ed eventi musicali.

Agevolazioni per l’ingresso

Adesso chi vorrà visitare il Colosseo può usufruire anche di un’agevolazione speciale: infatti, oltre al biglietto da 16 euro valido 24 ore è stato introdotto per la prima volta il biglietto ‘A.R.T’ (Afternoon Reduced Ticke) al costo di 9.50 euro, che si potrà utilizzare tutti i giorni.  Questo biglietto valido dalle 14.00 alle 19.15 permette un solo accesso al Colosseo, dietro prenotazione dell’orario di ingresso, e un solo accesso all’area archeologica del Foro Romano e del Palatino, senza prenotazione dell’orario di ingresso, incluse le mostre in corso.

“Un’agevolazione rivolta soprattutto ai residenti, che potranno godere a passo lento del Colosseo, ma anche del Foro Romano e del Palatino”, spiega la direttrice del Colosseo.

Saranno due i percorsi a disposizione: “Il Colosseo si racconta”  e  “Il Colosseo Arena” (con il biglietto Art), che include anche le scoperte effettuate nel periodo di lockdown, tra cui i graffiti che raccontano la storia dell’anfiteatro nel periodo dell’abbandono, dal Medioevo al 1600 circa.

Per quanto riguarda il Foro Romano, invece, sono previsti quattro percorsi: la piazza del Foro Romano, con la visita alle Basiliche Emilia e Giulia; Passeggiando sulla via Sacra; la visita al Palatino; Alle origini di Roma.

Fonte: www.greenme.it

Condividi: