Categorie
Aggiornamenti

Vaccino Pfizer: “Prima dose protegge fino a 85%”

Secondo uno studio israeliano il vaccino Pfizer fornisce una protezione all’85% già dopo la somministrazione della prima dose per chi manifesta alcuni sintomi dell’infezione. Negli altri casi la protezione contro il Covid è garantita al 75% dopo due, tre, quattro settimane dalla prima inoculazione.

La ricerca condotta in Israele è considerata per molti aspetti rivoluzionaria in quanto potrebbe fungere da guida per la politica internazionale in merito alla gestione della pandemia.

Studio israeliano su persone sintomatiche e non

Lo studio israeliano è stato condotto dallo Sheba Medical Center su persone sintomatiche e asintomatiche. Per chi ha manifestato sintomi, il vaccino Pfizer iniettato si è rivelato efficace fino all’85%. In questo modo viene “ridotta in modo molto molto significativa” la possibilità di contagio: lo ha affermato Gili Regev-Yochay, direttrice dell’Unità di Epidemiologia delle malattie infettive dello Shba Medical Center.

Alcuni Paesi stanno considerando la possibilità di somministrare la seconda dose con un tempo più dilatato, così da vaccinare un numero maggiore di persone. “Questa ricerca sostiene la decisione del governo britannico di iniziare a inoculare ai suoi cittadini una singola dose di vaccino“, come ha dichiarato Arnon Afek, direttore generale dello Sheba Medical Center.

Fonte: www.adnkronos.com

Condividi: