Categorie
Aggiornamenti

Covid-19, la mascherina funzionerebbe come un vaccino

Secondo alcuni ricercatori la mascherina chirurgica funzionerebbe come un rudimentale vaccino perché le poche quantità di coronavirus che non riesce a filtrare basterebbero a innescare una reazione immunitaria paragonabile a quella provocata da una normale dose di vaccino.

Questo significa che se tutti indossassimo la mascherina, il Covid-19 potrebbe tramutarsi in una forma asintomatica in percentuali decisamente maggiori di quanto non faccia ora. In caso di conferma, questa ipotesi potrebbe rivelarsi fondamentale nell’ambito della ricerca sul coronavirus.

Gli sviluppi della ricerca

A sostenere la tesi secondo cui la mascherina potrebbe essere paragonata a un vaccino c’è anche Monica Gandhi, l’infettivologa della University of California. È stata lei a rilasciare queste dichiarazioni a riguardo: “Puoi avere il virus ma essere asintomatico, quindi con le mascherine puoi aumentare il tasso di infezioni asintomatiche, e magari questo potrebbe diventare un modo per inoculare in maniera sicura il virus nella popolazione”.

Occorre tuttavia dimostrare l’ipotesi in maniera scientifica sugli esseri umani, poiché non si ha ancora un’idea chiara sulla durata media degli anticorpi nelle persone dopo essere state infettate pur risultando asintomatici. Gli esperimenti hanno avuto risultati promettenti sugli animali: in questi casi è infatti emerso che somministrando piccole dosi di coronavirus è stata causata un’infezione per gran parte gestibile da parte del personale medico.

Fonte: www.notizie.it

Condividi: