Categorie
Aggiornamenti

Covid Italia, creata la mascherina per sportivi

A Reggio Emilia è stata creata la prima mascherina per fare sport. Già a dicembre potrebbe essere commercializzata per essere indossata da chi pratica sport invernali a livello professionistico, i podisti amatori o i ciclisti. La mascherina è stata realizzata da un’azienda torinese in collaborazione col Politecnico di Torino, e poi sperimentata e testata a Reggio Emilia.

L’azienda a cui è stato affidato il compito di valutarne l’efficacia e l’impatto sulle persone è italiana: la O2up, il cui fondatore è il noto cardiologo Danilo Manari, che vanta collaborazioni importanti con società calcistiche come Inter e Real Madrid e altre realtà sportive e sanitarie. Nei mesi scorsi l’equipe di Manari insieme col Centro Cuore & Salute di Reggio ha studiato il prototipo piemontese e ora la sperimentazione è giunta alla fase finale.

Cosa sapere sulla mascherina per sportivi

Ecco alcuni stralci dell’intervista a Giacomo Faraci, AD di O2Up.

Uno degli obiettivi era far sì che la mascherina incidesse il meno possibile sulle performance sportive degli atleti. Cosa dicono in merito i test condotti da O2Up?

“Che possiamo essere ottimisti. I filtri che abbiamo valutato garantiscono buoni flussi respiratori, così come la struttura stessa della maschera non limita il campo visivo degli atleti. Due fattori fondamentali quando si fa sport. Ciò che stiamo valutando con i produttori, inoltre, riguarda la possibilità di applicare ai filtri delle resistenze dosate per lavorare sulla muscolatura respiratoria con l’obiettivo di migliorare la performance degli atleti grazie al loro utilizzo”.

Confermate la possibilità che possa essere utile anche agli sportivi amatoriali?
“Da un punto di vista tecnico assolutamente si, non c’è differenza nella capacità di utilizzo tra l’essere amatori o professionisti. Inoltre crediamo che sarà utilizzata principalmente negli sport di resistenza soprattutto dagli atleti che si allenano in ambienti altamente inquinati”.

Fonte e foto: www.ilrestodelcarlino.it

Condividi: