Categorie
Aggiornamenti

Niguarda Milano, ecco i primi 7 vaccinati contro il Covid

Oggi è ufficialmente partito il V-Day in tutta Europa, Italia inclusa, e all’ospedale Niguarda di Milano sono sette le prime persone che hanno ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer.

La somministrazione è stata eseguita contemporaneamente al presidente dell’Ordine dei medici di Milano Carlo Rossi; all’operatrice socio-sanitaria della struttura ospedaliera milanese Adele Gelfo; all’operatrice dell’impresa di pulizie Grazia Fresta; al presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Milano, Lodi, Monza e Brianza Pasqualino D’Aloia; al virologo Fabrizio Pregliasco in qualità di presidente dell’Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze); al presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs Silvio Garattini; al medico di famiglia Fiorenzo Corti, vice segretario nazionale della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale).

Arrivo e distribuzione delle dosi

Le 1620 dosi destinate alla Lombardia per avviare la campagna di vaccinazioni anti-Covid sono atterrate ieri sera dopo le 22 all’aeroporto di Milano Linate. I militari Nato della caserma di Solbiate Olona le hanno prese in carico, custodendole tutta la notte per poi portarle al Niguarda.

All’ospedale milanese sono arrivate 324 fiale, trasportate da un mezzo dell’esercito scortato dai Carabinieri. Marco Bosio, direttore generale del Niguarda, le ha prese in consegna in un simbolico passaggio con i vertici delle Forze dell’Ordine e i militari. Da queste 324 possono essere ricavate le 1620 dosi da distribuire agli ospedali lombardi: i vaccini saranno trasportati in 13 punti della Lombardia, così da cominciare con le vaccinazioni in tutta la regione.

Fonte: www.adnkronos.com

Condividi: