Categorie
Aggiornamenti

Ricerca di UniTo e Bicocca: molecola umana blocca il Covid-19

L’Università di Torino ha svolto una ricerca coordinata dalla start-up Panoxyvir in collaborazione con il Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologia di Trieste e l’Ospedale di Desio-Università Bicocca di Milano. Secondo lo studio il coronavirus può essere bloccato da un derivato fisiologico del colesterolo: i risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Redox Biology.

Molecola 27OHC

Come spiegato dall’Università, “la molecola 27-idrossicolesterolo (27OHC) è presente nel nostro corpo come fisiologico prodotto del metabolismo ossidativo del colesterolo. In colture cellulari infettate con il SARS-CoV-2, il virus responsabile di Covid-19, il 270HC è risultato essere un forte inibitore della replicazione virale. La rilevanza di tale evidenza scientifica è ulteriormente sottolineata dalla contemporanea osservazione di un vistoso calo di questa molecola con proprietà antivirali nel sangue dei pazienti Covid”.

Si legge inoltre:

“L’elevata biocompatibilità della molecola, dovuta alla sua origine fisiologica, e l’estrema varietà di virus ad ampia diffusione che è in grado di inibire, come un antibiotico ad ampio spettro nel caso delle infezioni batteriche, candidano il 27OHC ad un rapido sviluppo pre-clinico per giungere al più presto ai primi studi clinici sull’uomo e proporsi come strategia antivirale complementare ai vaccini nel far fronte a pandemie attuali ma anche future”.

Molecola testata sul SARS-CoV-2

L’Icgeb di Trieste ha testato la molecola sul SARS-CoV-2 isolandolo da persone contagiate, mentre l’Ospedale di Desio-Università di Milano Bicocca ha eseguito un monitoraggio dei livelli di 27OHC nel sangue di pazienti positivi, asintomatici o affetti da forme moderate o severe di Covid-19.

Fonte: www.huffingtonpost.it

Condividi: