Categorie
Aggiornamenti

Gioia a Palo del Colle: tutti guariti i dipendenti della Siciliani Carni

Palo del Colle festeggia la liberazione dal coronavirus dello stabilimento Siciliani Carni. Si sono infatti concluse le procedure di sorveglianza epidemiologica condotte dal dipartimento di Prevenzione della ASL: i tamponi a cui sono stati sottoposti 545 dipendenti sono risultati tutti negativi. Può quindi dirsi spento il focolaio partito lo scorso 15 aprile con i 3 casi accertati nel reparto di macellazione.

Controlli per due mesi

Domenico Lagravinese, direttore del Dipartimento di Prevenzione, ha spiegato com’è avvenuta la fase di controllo durata due mesi:

“Tecnici e operatori della Asl sono stati al lavoro per due mesi, collaborando a stretto contatto con l’azienda che ha seguito rigorosamente le disposizioni restrittive, per sottoporre a controlli tutti i dipendenti. Siciliani Carni è diventato un caso scuola, tanto che è oggetto oggi di interesse scientifico da parte dell’Istituto superiore di Sanità, impegnato a breve in una campagna nazionale di verifica sul campo in tutte le aziende di macellazione italiane”.

Nello stabilimento di Palo del Colle sono stati eseguiti 1.090 tamponi e 367 test sierologici sui 545 dipendenti. Questi sono stati monitorati a fasi alterne dai medici di base e dalle unità speciali di continuità assistenziale (USCA) del territorio. Dagli esami sono risultati 98 persone positive e 29 cluster familiari.

Si rientra al lavoro

In virtù della situazione epidemiologica positiva i dipendenti possono rientrare a lavoro se il proprio medico curante ne attesa l’idoneità. Sarà l’azienda a organizzarsi in maniera adeguata per far tornare il personale nello stabilimento.

Fonte e foto: www.lagazzettadelmezzogiorno.it

Condividi: