Categorie
Aggiornamenti

Ritorno a scuola, sezione apposita sul sito del Miur

Gli alunni di tutta Italia a partire da settembre 2020 torneranno a seguire le lezioni in presenza.

Se la conferma sul ritorno a scuola è ormai assodata, molti genitori e studenti sono ancora all’oscuro circa le modalità per poterlo fare in sicurezza.

Proprio per questo motivo, il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca ha pensato a un’apposita sezione contenente tutti i documenti e i materiali utili per il rientro scolastico destinato non solo alle famiglie ma anche per lo stesso personale scolastico.

All’interno della pagina web, quindi, sono disponibili i documenti del Ministero, quelli del Comitato Tecnico-Scientifico per l’emergenza relativi al settore Scuola, i link alle pagine degli Uffici Scolastici Regionali, le risposte alle domande più frequenti pervenute al Ministero.

Rientro a scuola, annuncio della Azzolina

Questo l’annuncio dato dal ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina sulla sua pagina Facebook circa il ritorno a scuola per l’anno scolastico 2020/2021:

“Al Ministero abbiamo appena dato il via libera al Protocollo di sicurezza per la ripresa di settembre. Un accordo importante che contiene le misure da adottare per garantire la tutela della salute di studentesse, studenti e personale, ma anche impegni che guardano al futuro e al miglioramento della scuola come il contrasto delle classi cosiddette ‘pollaio’, una battaglia che porto avanti da tempo e che rappresenta per me una priorità.

Ringrazio le Organizzazioni sindacali e quanti nel Ministero si sono impegnati per questo risultato molto atteso dalle scuole. Si tratta di regole chiare che danno certezze a dirigenti scolastici, personale, famiglie, alle ragazze e ai ragazzi che si apprestano a tornare nelle aule. Ritengo particolarmente importante l’help desk che sarà attivato a supporto delle scuole: è la dimostrazione che non vogliamo lasciarle sole. Che saremo al loro fianco in ogni momento supportandole in caso di difficoltà, così come abbiamo già fatto durante gli Esami di Stato”.

Condividi: