Categorie
Aggiornamenti

Spallanzani, prima dose di vaccino: “La volontaria sta benissimo”

Dati confortanti dallo Spallanzani di Roma dove lunedì è stata inoculata alla prima volontaria la prima dose di vaccino sviluppato dall’azienda italiana ReiThera. I primi dati sulla risposta del vaccino sono stati diffusi nel corso della trasmissione “Coffee Break” su La7: la volontaria, una signora romana di 50 anni, è stata tenuta sotto osservazione per quattro ore prima di essere mandata a casa. La fase di monitoraggio proseguirà per le prossime settimane.

A parlare è stato Francesco Vaia, direttore sanitario dell’istituto romano: “La signora ha lanciato un messaggio importante che voglio ricordare: mi sottopongo a questa sperimentazione perché credo nella sanità pubblica”.

Monitoraggio successivo

Nel corso di questa prima fase di monitoraggio che durerà 24 settimane (circa 6 mesi) saranno verificate la sicurezza e l’efficacia del vaccino per capire se è capace di produrre anticorpi neutralizzanti nell’organismo umano. Nelle successive seconda e terza fase saranno eseguiti test su larga scala su pazienti affetti da Covid-19:

“Probabilmente andremo in paesi latinoamericani dove il virus è molto più diffuso, pensiamo al Messico e Brasile. Se tutto va bene, pensiamo che in primavera ci sarà una eventuale commercializzazione”.

Fonte: www.fanpage.it

Condividi: