Categorie
Aggiornamenti

Vaccino bambini: 5-11 anni, primi vaccinati allo Spallanzani

Sull’importanza di vaccinare i bambini nella fascia d’età 5-11 anni al fine di contrastare l’epidemia da Covid-19 gli esperti si sono lungamente espressi. Per quanto riguarda in particolar modo l’Italia, le somministrazioni dei vaccini ai più piccoli sono partite oggi: i primi cinque bimbi hanno ricevuto la dose all’Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

Hanno tra i 6 e i 9 anni“, lo ha comunicato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, che oggi all’Inmi ha dato il via, insieme al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, all’inoculazione del vaccino anti-Covid nella fascia 5-11 anni.

Lazio, prima regione a vaccinare i bambini

La prima regione a vaccinare i bambini è stata il Lazio, dove, come già detto, le somministrazioni sono partite oggi. Le altre regioni, invece, inizieranno domani. L’assessore ha espresso la sua soddisfazione per la campagna vaccinale dei bambini inaugurata nella giornata odierna: “Sono molto soddisfatto. I nostri operatori si sono trasformati in clown per far vivere questo momento ai bambini come una festa“.

“Oggi vaccineremo i primi 70 bambini e lo faranno con il sorriso sulle labbra. Voglio ringraziare per questa giornata di festa lo Spallanzani e la Polizia. Faccio un appello ai genitori a vaccinare, perché è un atto d’amore. Non perdiamo tempo, la Omicron è insidiosa e si diffonde rapidamente. Sono già 40mila le prenotazione per il vaccino”, ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Fonte: www.adnkronos.com

Condividi: