Categorie
Aggiornamenti

Vaccino anti-Covid, Australia accelera produzione

L’Australia sta accelerando la produzione del vaccino anti-Covid chiamato S-Spike. Mentre le sperimentazioni umane sono già partite, milioni di dosi saranno preparate dalla casa farmaceutica CSL (Commonwealth Serum Laboratories). A riferirlo è il quotidiano The Australian.

Secondo i ricercatori dell’Università del Queensland, guidati da Trent Munro dell’Istituto australiano di bioingegneria e nanotecnologia, il vaccino sarà disponibile per usi di emergenza già a partire da gennaio. La CSL si occuperà della produzione di “diversi milioni” di dosi dell’antigene prima ancora che le sperimentazioni umane vengano completate. Sarà ovviamente fondamentale ottenere l’approvazione secondo le tre fasi del processo fino alla certificazione.

Vaccino S-Spike, cos’è

Il vaccino S-Spike è basato su una tecnologia chiamata “molecular clamp” o “morsetto molecolare”, che ha la capacità di neutralizzare la capacità infettiva del virus. In futuro questa tecnologia potrà fungere da valido supporto per la lotta contro altre eventuali epidemie. Le proteine su cui è basato lo rendono sicuro per le persone a differenza dei vaccini che utilizzano il virus vivo.

Nel mondo sono attualmente in fase di sperimentazione umana solo pochi dei 180 vaccini: tra questi, S-Spike è sicuramente uno dei più promettenti oltre a quelli sviluppati in Cina, Gran Bretagna e America.

Fonte: www.ansa.it

Condividi: