Categorie
Aggiornamenti

I macachi reagiscono bene al vaccino anti-Covid americano

Il vaccino anti-Covid americano sembra funzionare nei macachi esposti al coronavirus. L’azienda sviluppatrice del vaccino è l’americana Moderna in collaborazione con l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive (Niaid) degli Stati Uniti di cui Anthony Fauci è il direttore.

Questi primati non umani sono stati sottoposti a un vaccino grazie al quale è stato prodotto e attivato un numero notevole di anticorpi neutralizzanti, in grado di proteggere le basse e alte vie respiratorie. Il siero ha indotto “una robusta risposta immunitaria e ha controllato rapidamente il coronavirus nelle alte e basse vie respiratorie dei macachi”, sottolineano i ricercatori.

La sperimentazione è stata condotta su otto scimmie e il confronto del vaccino è avvenuto con un placebo. Somministrando piccole dosi si è studiato che gli animali hanno prodotto una quantità di anticorpi neutralizzanti nel sangue maggiore di quella presente nei pazienti guariti dal Covid-19.

A breve in 89 siti americani sarà avviata la fase 3 della sperimentazione su 30mila americani adulti sani: proprio lo scorso lunedì lo hanno annunciato i National Institutes of Helath.

Fonte: www.ansa.it

Condividi: