Categorie
Aggiornamenti

Vaccino Covid, prima dose per il presidente Mattarella

Dall’annuncio del primo lockdown è trascorso un anno e ieri il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha ricevuto la prima dose del vaccino anti-Covid. Scortato dalle forze dell’ordine, ha raggiunto l’Istituto Spallanzani di Roma effettuando la vaccinazione alle ore 12.

Come dichiarato in una note del Quirinale, per l’occasione l’ospedale è stato blindato: “Per motivi di sicurezza sanitaria ma anche per motivi di ordine pubblico, con la direzione dello Spallanzani è stato concordato che nessun giornalista avrà accesso all’interno delle aree vaccinazioni“. Il presidente è stato accolto dal direttore sanitario Francesco Vaia e l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

Vaccinarsi è dovere e responsabilità

Nel corso dell’abituale discorso di fine anno il Capo dello Stato Sergio Mattarella aveva reso noto che si sarebbe vaccinato definendo questo gesto una responsabilità e un dovere, e sottolineando quanto il vaccino sia importante soprattutto per “chi opera a contatto con i malati e le persone più fragili”.

“Di fronte a una malattia così fortemente contagiosa, che provoca tante morti, è necessario tutelare la propria salute ed è doveroso proteggere quella degli altri, familiari, amici, colleghi. Io mi vaccinerò appena possibile, dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza“.

Mattarella aveva dichiarato che il vaccino è anche un’arma forte per contrastare e finalmente sconfiggere la pandemia: “La scienza ci offre l’arma più forte, prevalendo su ignoranza e pregiudizi. Ora a tutti e ovunque, senza distinzioni, dovrà essere consentito di vaccinarsi gratuitamente: perché è giusto e perché necessario per la sicurezza comune”.

Fonte: www.notizie.it

Foto: profilo Twitter del Quirinale

Condividi: