Categorie
Aggiornamenti

Covid, vaccino di Oxford sembra funzionare anche negli anziani

Stando ai risultati emersi nel corso della sperimentazione, il vaccino anti-Covid di Oxford permetterebbe di sviluppare una buona immunità anche nei pazienti più anziani. A rivelare l’indiscrezione il Financial Times, ma se dovesse essere confermata si rivelerebbe una notizia bellissima.

Molti vaccini non riescono a funzionare a dovere negli anziani, basti pensare a quello contro l’influenza. Nel caso del vaccino contro il coronavirus è invece necessario che riesca a svolgere la sua funzione per proteggere le persone con un’età maggiore. Non si può attendere un’immunità di gregge e aspettare che tutte le altre fasce siano vaccinate per poter poi di conseguenza salvaguardare anche le categorie più fragili come gli anziani.

Cosa significa, quindi, la notizia trapelata? Se il vaccino prodotto in collaborazione tra AstraZeneca e l’Università di Oxford dovesse produrre gli anticorpi e altre risposte immunitarie anche negli anziani, vorrà dire che quando la popolazione mondiale riceverà il vaccino, questo avrà un’efficacia considerevole anche negli anziani. Questo, come sottolinea il professor Burioni, ha davvero un valore fondamentale nella lotta contro il Covid-19.

Fonte: www.medicalfacts.it

Condividi: