Categorie
Aggiornamenti

Coronavirus, vaccino di Oxford dà prime risposte positive

Il vaccino anti-Covid messo a punto dall’Università di Oxford sta dando risultati promettenti e secondo gli scienziati potrebbe fornire addirittura “una doppia protezione” dal virus. Queste sono le informazioni che alcuni giornali britannici hanno voluto far trapelare in attesa che i dati ufficiali sulla prima fase dei trial clinici siano pubblicati lunedì sul Lancet.

Il vaccino che Oxford sta realizzando in collaborazione con l’azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia è uno dei pochi progetti mondiali giunti alla fase 3 della sperimentazione clinica. Così come sembra dimostrare già la fase 1 partita ad aprile su decine di volontari adulti sani (attualmente 4.000 persone tutte residenti nel Regno Unito, ma il numero si espanderà fino a 10.000 volontari), il farmaco ha il potere di rafforzare in modo significativo le difese immunitarie, proteggendo il corpo umano dal virus (sebbene non si sappia ancora quale sia la potenziale durata dell’immunità).

Secondo il Ministro della Sanità britannico Matt Hancock, “nello scenario migliore” il vaccino non sarà distribuito entro fine anno, “ma più probabilmente nel 2021”.

Fonte: www.lastampa.it

Condividi: