Categorie
Aggiornamenti

Russia, registrato il primo vaccino anti-Covid

Il vaccino per il coronavirus è pronto ed è già stato testato in Russia. Vladimir Putin, Presidente della Federazione Russa, ha annunciato che la sua stessa figlia si è sottoposta alla somministrazione.

Queste le sue parole durante una riunione del governo:”Stamattina è stato registrato il vaccino contro il coronavirus per la prima volta al mondo. So che il vaccino funziona in maniera piuttosto efficace, garantendo un’immunità stabile e, ha superato tutti i controlli”.

Vaccino coronavirus, a chi sarà somministrato

Sputnik V, questo il suo nome, sarà prodotto in due sedi, ovvero nell’istituto di ricerca pubblico Gamaleya e di Binnopharm. Come riferito dal ministro russo della Sanità, Mijkail Murashko, il vaccino sarà somministrato prima a medici e insegnanti e poi al resto della popolazione.

Questa scelta, ha specificato il ministro, è stata intrapresa in quanto si ritiene necessario offrire la vaccinazione sia a coloro che lavorano con persone infette, ovvero i medici, sia ai lavoratori e alle persone dalle quali dipende la salute dei bambini, ovvero gli insegnanti.

Come riferito dalle agenzie di stampa russe, però, bisognerà aspettare il primo gennaio 2021 per la messa in circolazione del vaccino. Sputnik V, però, non sarà disponibile solamente in Russia: già 20 Paesi hanno pre-ordinato un miliardo di dosi.

La battaglia contro il coronavirus, dunque, sembrerebbe avere le ore contate.

Condividi: