Categorie
Aggiornamenti

Vaccino spray nasale, forse più efficace contro Covid

Gli scienziati dell’Università di Yale e dell’Icahn School of Medicine del Mount Sinai di New York hanno condotto uno studio per sviluppare un vaccino sotto forma di spray nasale capace di combattere il Covid e le sue varianti. Per portare a termine la ricerca, gli studiosi hanno usato un modello murino al fine di valutare l’efficacia di una vaccinazione intranasale contro il Covid-19 e altri agenti patogeni.

Il team, sotto la guida di Akiko Iwasaki, ha scoperto che l’immunizzazione intranasale è in grado di fornire una copertura molto ampia contro virus respiratori di varia natura in modo migliore rispetto a quella garantita dal farmaco semplicemente iniettato.

I risultati della ricerca

“Abbiamo pensato che la migliore difesa fosse legata al contrasto del virus respiratorio nel sito di ingresso – afferma Iwasaki – le membrane mucose sono dotate di un sistema di difesa immunitario che combatte i patogeni di origine aerea o alimentare, questi tessuti possono produrre cellule B che secernono anticorpi specifici, o IgA. A differenza dei vaccini che provocano una risposta immunitaria a livello di sistema, gli anticorpi IgA agiscono localmente sulle superfici delle mucose presenti nel naso, nello stomaco e nei polmoni“.

Facendo riferimento ai risultati dello studio è emerso che i topi a cui era stato somministrato il vaccino per via intranasale avevano più protezione contro l’influenza respiratoria rispetto agli esemplari immunizzati mediante iniezione.

Inoculando il vaccino nel naso, inoltre, si è constatato che è stato capace di produrre anticorpi di varia natura. Gli scienziati stanno testando i vaccini nasali contro Covid-19 in modelli animali: se questi dovessero rivelarsi sicuri ed efficaci, allora si potrà utilizzarli in combinazione con i vaccini attualmente distribuiti.

Fonte: www.agi.it

Condividi: